Tulsi Seeed di Organic India

PRINCIPALI UTILIZZI DI QUESTO FITOTERAPICO DA PARTE DI LUX:

Tisana-> 1 bustina in infusione per 5 minuti lontano dai pasti
Aerosol-> due bustine in 500 ml d'acqua
Kombucha-> tre bustine in 500 ml d'acqua+3 cucchiai di mosto
Kefir d'acqua 2a fermentazione-> 1 bustina in infusione fredda per 8 ore+bacche o FOS individualizzati
Brodo di carne-> 1 bustina
Brodo di pesce-> 1 bustina Lemon Ginger
Impacco caldo-> 1 bustina in 100 ml d'acqua
Colluttorio-> 1 bustina in 50 ml d'acqua calda

Avvertenze: Tenere le bustine fuori dalla portata dei bambini. Non superare la dose massima giornaliera consigliata. Questo fitoterapico non deve essere inteso come sostituto di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Non somministrare al di sotto dei 12 anni senza il consulto di un professionista. Non usare per periodi prolungati senza sentire il parere medico.
Il materiale e le informazioni contenute in questo articolo sono destinati ad un generale utilizzo informativo e non devono essere intesi come sostitutivi di una consulenza medica, o di una diagnosi

Assicurazione e identificazione della qualità
Come ogni pianta medicinale, sono richiesti metodi di coltivazione, raccolta e conservazione ottimali per preservare il valore medicinale di tulsi. Ad esempio, si
suggerisce di coltivare tulsi utilizzando metodi biologici in zone rurali prive di inquinamento ambientale. Ciò è supportato dalla scoperta di elementi tossici di quasi il doppio della concentrazione nelle foglie di tulsi coltivate in aree inquinate rispetto alle aree non inquinate.
È anche importante garantire che venga utilizzata l'erba corretta e che i produttori adottino rigorosi standard e processi di garanzia della qualità. Preoccupazioni sulla
qualità del prodotto nei prodotti "tulsi" europei sono state sollevate da segnalazioni di un'alta frequenza di sostituzione con erbe surrogate come Ocimum basilicum L.  
Ciò può essere affrontato usando impronte digitali liquide ad alte prestazioni e analisi microscopiche per garantire il dosaggio qualità di lotto e sicurezza e integrità
botanica degli estratti standardizzati di estratti standardizzati.
Tulsi come veicolo di coscienza
Forse uno dei maggiori benefici di Tulsi nel mondo moderno deriva dalla sua distribuzione globale basata sulla sua coltivazione usando pratiche di etica, commercio equo, agricoltura biologica ed ecologica.  Vi è una crescente consapevolezza che per affrontare le questioni della sicurezza alimentare, della povertà rurale, della fame, del degrado ambientale e dei cambiamenti climatici è necessario un passaggio in agricoltura da una "rivoluzione verde" a una "rivoluzione dell'intensificazione ecologica".  Ciò è stato messo in evidenza in un recente documento delle Nazioni Unite intitolato "Sveglia! prima che sia troppo tardi", in cui si chiede alla comunità globale di appoggiare e sostenere soluzioni locali per la tossicità, l'insicurezza alimentare e la povertà, come l'uso di prodotti biologici e di piccole dimensioni, l'agricoltura su scala rispetto all'uso di organismi e monocolture geneticamente modificati. Sebbene i metodi di coltivazione ecologica non siano specifici del tulsi, sono stati effettivamente applicati alla coltivazione del tulsi da Organic India Pvt.  Ltd. Questa società, che è stata istituita come un "veicolo di coscienza", lavora con migliaia di agricoltori biologici Tulsi in India per produrre un'ecologia commerciale in base alla quale gli agricoltori indiani rurali ottengono la loro dignità e un sostentamento sano e sostenibile mentre servono a coltivare la terra che vivere e produrre una gamma di tè che consentano ai consumatori di tutto il mondo di accedere ai benefici del tulsi.
La causa principale della morbilità e della mortalità globali, sono le malattie croniche legate allo stile di vita, molte delle quali possono essere affrontate concentrandosi, in sinergia con la medicina moderna, su pratiche di stile di vita sano e sul consumo regolare di erbe adattogene. Fra tutte le erbe utilizzate il Tulsi ( Ocimum sanctum) è preminente, e la ricerca scientifica sta confermando i suoi effetti benefici. Vi sono prove crescenti che Tulsi può aiutare a combattere lo stress fisico, chimico, metabolico e psicologico, attraverso una combinazione unica di azioni farmacologiche. Tulsi è stato utilizzato per proteggere organi e tessuti dallo stress chimico da inquinanti industriali e metalli pesanti, e dallo stress fisico da sforzo fisico prolungato, ischemia, esposizione al freddo e rumore eccessivo. Tulsi ha anche dimostrato di contrastare lo stress metabolico attraverso la normalizzazione della glicemia, della pressione arteriosa e dei livelli lipidici, e dello stress psicologico attraverso effetti positivi sulla memoria e sulla funzione cognitiva attraverso le sue proprietà ansiolitiche e antidepressive.  
 
Malattie della vita moderna
Nonostante le molte meraviglie della scienza e dell'industria, la vita moderna è piena di stress. I dispositivi mobili e il web hanno notevolmente aumentato il ritmo della
vita in modo che molte persone sentano che stanno annegando in un oceano di dati in continua espansione, mentre l'agricoltura industriale ci ha gravato con una
crescente esposizione a alimenti malsani trasformati e confezionati e una pletora di pesticidi, materiali per imballaggio alimentare e altri prodotti chimici industriali tossici.Gli abitanti delle città devono inoltre far fronte a crescenti disparità di ricchezza, isolamento sociale, rumore eccessivo, inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo edisconnessione dalla natura.  Pertanto, mentre l'industrializzazione ha portato a una durata della vita più lunga e a un notevole aumento delle popolazioni umane, è ormai riconosciuto che le principali cause di morte e malattie del pianeta sono le malattie croniche prevenibili legate allo stile di vita.
Siamo nel mezzo di una pandemia globale di obesità, diabete, cancro, demenza, depressione e altre malattie croniche causate da stili di vita moderni, e la loro associata mancanza di attività fisica, elevata assunzione di zucchero, grassi, sale, alcool e tabacco ed esposizione a un cocktail tossico di prodotti chimici industriali.  Le soluzionia questa attuale crisi sanitaria hanno quindi maggiori probabilità di essere trovate nelle case e nei comportamenti degli individui rispetto alle cliniche mediche, all'ospedale o alle farmacie.
Tulsi: un potente adattogeno
Tulsi è un arbusto aromatico della famiglia delle basiliche Lamiaceae (tribe ocimeae) che si pensa abbia avuto origine nell'India centro-settentrionale e ora cresce originario dei tropici del mondo orientale. Ha un sapore caldo e amaro e si dice che penetri nei tessuti profondi, secrezioni dei tessuti secchi e normalizza kapha e vata.  
Si dice che il consumo quotidiano di tulsi prevenga le malattie, promuova la salute generale, il benessere e la longevità e aiuti a combattere gli stress della vita
quotidiana.  Tulsi ha anche il merito di dare lucentezza alla carnagione, dolcezza alla voce e favorire la bellezza, l'intelligenza, la resistenza e una calma disposizione
emotiva. Oltre a queste proprietà che promuovono la salute, Tulsi è raccomandato per una serie di condizioni tra cui ansia, tosse, asma, diarrea, febbre, dissenteria,
artrite, malattie degli occhi, otalgia, indigestione, singhiozzo, vomito, disturbi gastrici, cardiaci e genito-urinari, mal di schiena, malattie della pelle, tigna e malaria.
Considerato un potente adattogeno, il tulsi ha una combinazione unica di azioni farmacologiche che promuovono il benessere e la resistenza.  Mentre il concetto di
"adattogeno", o erba che aiuta con l'adattamento allo stress e la promozione dell'omeostasi, non è ampiamente usato nella medicina classica, la scienza occidentale ha rivelato che Tulsi possiede effettivamente molte azioni farmacologiche che soddisfano questo scopo.
Le proprietà medicinali del tulsi sono state studiate in centinaia di studi scientifici tra cui esperimenti in vitro, animali e umani.  Questi studi rivelano che Tulsi ha una
combinazione unica di azioni che includono: antimicrobico (incluso antibatterico, antivirale, antimicotico, antiprotozoico, antimalarico, antielmintico), repellente per
zanzare, anti-diarroico, antiossidante, anti-cataratta, anti-infiammatorio, chemiopreventivo, radioprotettivo, epatoprotettivo, neuroprotettivo, cardioprotettivo, antidiabetico,antiipercolesterolemia, antigipertensivo, anticancerogeno, analgesico, antiretetico, antiallergico, immunomodulatore, depressivo del sistema nervoso centrale, miglioramento della memoria , anti-asmatico, anti-tussivo, diaforetico, anti-tiroide, anti-fertilità, anti-ulcera, anti-emetico, anti-spasmodico, anti-artritico, adattogeno, anti-stress, anti-cataratta, anti-leucodermico e anti attività coagulanti. Queste azioni farmacologiche aiutano il corpo e la mente a far fronte a una vasta gamma di stress chimici, fisici, infettivi ed emotivi e ripristinano le funzioni fisiologiche e psicologiche.
Protezione e disintossicazione
Molti dei benefici fisiologici del tulsi possono essere attribuiti alla sua capacità di aiutare le pulizie interne del corpo e la protezione del corpo dai danni indotti dalle
tossine.  Queste funzioni sono spesso attribuite all'alto contenuto di tulsi di composti fenolici e proprietà antiossidanti, con Krishna tulsi (varietà nero / viola) con un contenuto fenolico più elevato e capacità antiossidante rispetto al tulana bianco Vana (selvaggio). Studi di laboratorio hanno dimostrato che Tulsi protegge dalle lesioni tossiche indotte da sostanze chimiche aumentando i livelli corporei di molecole antiossidanti come il glutatione e migliorando l'attività degli enzimi antiossidanti come il superossido dismutasi e la catalasi, che proteggono gli organelli e le membrane cellulari mediante rastrellamento i radicali liberi dannosi causati dalla mancanza di ossigeno e altri agenti tossici.
Tulsi aiuta anche a prevenire i tumori causati da composti tossici riducendo il danno al DNA  e inducendo l'apoptosi nelle cellule precancerose e cancerose, riducendo
così la crescita di tumori sperimentali e migliorando la sopravvivenza. Inoltre, Tulsi non protegge solo dal il danno causato da composti tossici, ma consente anche
all'organismo di trasformarli ed eliminarli in modo più efficace migliorando l'attività degli enzimi di disintossicazione del fegato come gli enzimi del citocromo P450, che disattiva i prodotti chimici tossici e consente loro di essere escreti in sicurezza.
Mentre queste azioni sono di vitale importanza per la protezione dalle tossine naturali prodotte nel corpo o da animali o piante, sono forse ancora più importanti nell'era moderna per proteggere dalla vasta gamma di inquinanti, pesticidi, prodotti farmaceutici, metalli pesanti, radiazioni e altro tossici industriali creati dall'attività umana.
Stress tossico: prodotti chimici, metalli pesanti e radiazioni
La capacità del tulsi di proteggere dagli effetti dannosi di varie sostanze tossiche è stata documentata in numerosi studi sperimentali.  Questi studi attestano la capacità del tulsi di prevenire lesioni al fegato, ai reni e al cervello proteggendo dai danni genetici, immunitari e cellulari causati da pesticidi, prodotti farmaceutici e prodotti chimici industriali.  Pertanto, il tulsi ha dimostrato di proteggere dagli effetti tossici delle sostanze chimiche industriali come butilparabene,  tetracloruro di carbonio, solfato di rame ed etanolo, pesticidi comuni come rogor, clorpirifos , endosulfan e lindane. Tulsi ha anche dimostrato di proteggere dagli effetti tossici di molti farmaci, tra cui acetaminofene, meloxicam, paracetamol, aloperidolo e farmaci antitubercolari.  
Oltre a proteggere dalle sostanze chimiche tossiche, Tulsi ha anche dimostrato di proteggere dagli effetti tossici dei metalli pesanti come piombo, arsenico, cadmio,
cromo e mercurio e dagli effetti tossici delle radiazioni . Per l'utilizzo in ASD consultare il professionista referente prima di utilizzarlo.
Stress fisico
Le azioni che proteggono dagli effetti tossici di sostanze chimiche e radiazioni aiutano anche a contrastare gli effetti tossici di molti fattori di stress fisici. Lo sforzo fisico prolungato, l'esposizione al freddo e il rumore eccessivo disturbano l'omeostasi inducendo stress fisiologico e metabolico. Quando viene
superata la capacità di adattamento a questi fattori di stress, si verifica un disadattamento che provoca danni ai percorsi biochimici, alla funzione degli organi e alla salute. Migliorando varie funzioni adattive cellulari e fisiologiche, le erbe adattogene come il tulsi sono in grado di proteggere da questo danno.
 
Stress metabolico
Lo stress metabolico a causa di cattiva alimentazione, bassa attività fisica e stress psicologico è una caratteristica importante degli stili di vita moderni e si stima che la "sindrome metabolica" influenzi fino a un terzo delle popolazioni moderne.  La sindrome metabolica, nota anche come "prediabete" o "Sindrome X", comprende il
"quartetto mortale" di obesità centripeta, ipertensione, colesterolo alto e scarsa regolazione del glucosio ed è associata a infiammazione cronica e un maggiore rischio di diabete, malattie cardiache e ictus. Mentre si stanno ancora discutendo le cause esatte della sindrome metabolica, ci sono prove che suggeriscono che Tulsi può aiutare a gestire molte caratteristiche della sindrome metabolica e le loro conseguenze.
Negli studi clinici sull'uomo, Tulsi ha dimostrato di migliorare i profili lipidici, prevenendo l'aumento di peso, l'iperglicemia, l'iperinsulinemia, l'ipertrigliceridemia e
l'insulino-resistenza. Gli effetti metabolici benefici del tulsi sono molteplici e comprendono la protezione del fegato, dei reni e delle cellule delle isole pancreatiche dai danni dei radicali liberi, potenziando la sintesi di acido biliare del fegato e riducendo la sintesi lipidica del fegato, migliorando la secrezione di insulina e abbassando i livelli di cortisolo riducendo l'infiammazione. L'azione antinfiammatoria del tulsi, è attribuita al contenuto di eugenolo e acido linoleico e all'inibizione sia della cicloossigenasi che della lipossigenasi e del metabolismo dell'acido arachidonico. Ciò consente a Tulsi di esercitare effetti antinfiammatori paragonabili a farmaci antinfiammatori non steroidei come fenilbutazone, ibuprofene, naprossene, aspirina e indometacina.
Protezione dalle infezioni
La ricerca moderna ha rivelato che Tulsi ha attività antibatterica, antivirale e antimicotica che include attività contro molti agenti patogeni responsabili di infezioni
nell'uomo. L'attività di Tulsi contro i patogeni presenti nell'acqua e negli alimenti suggerisce inoltre che può essere utilizzata nella conservazione di alimenti e materie prime a base di erbe nonché per la depurazione delle acque e come disinfettante per le mani. L'attività ad ampio spettro di Tulsi, che include l'attività contro lo Streptococcus mutans, l'organismo responsabile della carie, suggerisce inoltre che può essere usato come un collutorio per il trattamento di alitosi, malattie gengivali e ulcere della bocca, confermato in studi clinici che hanno dimostrato che il risciacquo con tulsi è efficace quanto lo 0,2% di clorexidina e listerina nel ridurre i livelli di Streptococcus mutans  e che un collutorio a base di erbe che include tulsi è preferito per il suo gusto e praticità.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati